9 tendenze del marketing digitale che domineranno nel 2021

Ultima modifica: 28/01/2021
Tempo di lettura: 7 min

I cambiamenti che la nostra società ha subito negli ultimi 12 mesi o giù di lì hanno costretto molte aziende ad accelerare la loro strategia digitale, e innumerevoli altre a concepirne una in modo casuale. Ora che il 2020 è alle spalle, è tempo di concentrarsi su ciò che il domani riserva al mondo del marketing digitale.

E da quello che possiamo vedere, il futuro ruota intorno all'esperienza del cliente, all'apprendimento automatico e all'etica del marchio.

L'utente medio di internet è ben versato nella ricerca online e non si limita a guardare il sito web di una società e alcuni risultati di Google nella prima pagina per scoprire ciò che vuole sapere su una società.

Per costruire un nome di fiducia e aumentare i profitti, un marchio oggi ha bisogno di una forte presenza online, analisi all'avanguardia in tempo reale e tattiche di marketing reattive.

In questo articolo, ci concentreremo sulle tendenze digitali emergenti che la comunità di marketing prevede saranno dominanti nel 2021 e citeremo alcune delle regole d'oro che si applicano ancora, ma con un nuovo tocco.

Continuate a leggere per scoprire come far brillare il vostro marchio sulla scena digitale nel 2021.

1. L'analisi in tempo reale dell'esperienza dell'utente sarà cruciale

I cambiamenti dinamici nel panorama economico globale si riflettono nel comportamento dei clienti. Per stare al passo con i tempi incerti, i marketer dovranno rispondere a un'esperienza utente che cambia in tempo reale e aggiornare continuamente la loro strategia digitale.

Per gestire una risposta rapida, il marketing e i C-suite dovranno essere sincronizzati e sulla stessa pagina. La comunicazione sarà vitale, e avere piani d'azione progressivi per diversi scenari accelererà la ricerca di soluzioni e starà al passo con l'economia in continuo cambiamento.

2. i dati di prima parte governeranno il mondo digitale senza cookie

Pronti o no, i marketer dovranno scoprire e realizzare il pieno potenziale dei dati di prima mano.

Mentre altri grandi browser come Firefox e Safari non memorizzano più i dati di terzi, Google ha annunciato l'anno scorso che entro la fine del 2022 anche il suo browser Chrome sarà senza cookie.

I dati di terze parti, conosciuti anche come "cookies", sono stati finora una forza trainante nella pubblicità online. Ma poiché le persone passano sempre più tempo online, le preoccupazioni sulla privacy e su come i siti web gestiscono le informazioni degli utenti stanno crescendo. In questo contesto, nuove regole erano quasi inevitabili.

Gli esperti non sono ancora sicuri dell'impatto che la cancellazione dei cookie avrà sul mondo del marketing digitale. Ma quello che è certo è che sarà un'opportunità per i dati primari di brillare.

Questo è il motivo per cui le soluzioni basate sul cloud e il software CRM saranno essenziali per integrare i set di dati degli utenti da diverse piattaforme in cui i clienti condividono volentieri i dettagli con le aziende. Utilizzare il pieno potenziale di queste informazioni sarà la chiave per fornire agli utenti un'esperienza personalizzata di prima classe in modo etico, aumentando al contempo le entrate.

3. Il contenuto generato dagli utenti cambierà le cose

I clienti si fidano di altri clienti più delle campagne di marketing. Ciò che dà più credibilità a un marchio è la raccomandazione dei clienti.

Per rimanere rilevanti, le aziende dovranno incoraggiare il feedback e impegnarsi con il loro pubblico nelle discussioni sulle piattaforme dei social media. Rispondere a tutti i feedback, sia positivi che negativi, e rimanere in contatto con i clienti in un tempo così imprevedibile, dimostra umanità e rende un marchio più affidabile e degno di fiducia.

Una tendenza interessante nei contenuti generati dagli utenti (UGC) è il feedback video. Permette agli utenti di un'applicazione o di un sito web di registrare direttamente un messaggio di recensione di servizi o prodotti. È un modo divertente e personale per condividere la tua esperienza di un marchio e fornire informazioni ai potenziali clienti in una forma coinvolgente.

UGC dà un volto familiare a un'azienda e fa sapere ai clienti che siete aperti ai suggerimenti, disposti a migliorare e, soprattutto, che apprezzate la loro opinione.

4. Si prevede un forte aumento nell'adozione di applicazioni mobili

Le aziende, dagli editori digitali ai siti di e-commerce, alle società di consegna di cibo e alle aziende SaaS stanno lanciando applicazioni per i loro servizi.

E i consumatori potrebbero averne avuto abbastanza.

investono soldi in app e acquisti di app e passano più ore ad usarle che mai.

Sviluppare un'app è un ottimo modo per le aziende di generare lead qualificati con un particolare interesse per i loro servizi e prodotti. Può anche essere usato per monitorare e analizzare i comportamenti dei clienti e per accelerare i lead attraverso l'imbuto di marketing attraverso contenuti mirati. personalizzato.

5. L'AI e il machine learning diventeranno più democratici

Dalle campagne email e dai post programmati sui social media ai chatbot che sono già abbastanza sofisticati da essere scambiati per umani, l'automazione e l'IA non sono estranei al marketer esperto.

Ma poiché il 2020 ha costretto molte aziende ad accelerare la digitalizzazione, è probabile che l'uso dell'automazione e dell'IA aumenti ancora quest'anno.

I team di marketing nuovi al mondo digitale hanno sviluppato e implementato strategie online per le aziende che rappresentano e hanno familiarizzato con i processi di base. Automatizzarli sarà il prossimo passo naturale.

L'intelligenza artificiale (AI) e l'apprendimento automatico stanno diventando sempre più avanzati e accessibili in tutti gli aspetti della nostra vita, compreso il marketing. E con l'impulso della pandemia, la ricerca e la tecnologia in questo settore è diventata meno costosa e meno accessibile, non solo per le grandi aziende ma anche per le piccole imprese.

I processi automatizzati e gli strumenti di analisi stanno raccogliendo notevoli quantità di dati e conoscenze sui modelli di comportamento degli utenti. Il machine learning aiuterà a elaborare questi dati, a dargli un senso e a gettare le basi per un'esperienza utente personalizzata migliore che mai.

6. Gli eventi digitali muoveranno il palco virtuale

Anche se le persone di tutto il mondo desiderano esperienze faccia a faccia e incontri reali con altri esseri umani, Il 2021 rimarrà un anno prevalentemente digitale. Gli eventi online hanno dimostrato di essere un'alternativa economica ai tradizionali concerti, fiere, conferenze e seminari, e il mercato continuerà a crescere quest'anno.

L'allontanamento sociale ha accelerato l'evoluzione di questo formato, e gli eventi virtuali sono andati rapidamente oltre la semplice copia di eventi reali, ma da casa.

Nel frattempo, le aziende hanno scoperto che passare al digitale è un'opportunità per ridurre i costi dei clienti - dalle quote di partecipazione al viaggio e all'alloggio - e rendere gli eventi accessibili a un pubblico immensamente più ampio. L'aumento della partecipazione all'evento porta a un aumento dei profitti e a un maggiore ritorno sull'investimento, il che è difficile da discutere.

Il rapporto costo-efficacia e l'accessibilità depongono a favore degli eventi digitali da entrambe le parti e sicuramente ne vedremo di più negli anni a venire. Anche quando il mondo va di nuovo offline.

7. La ricerca visiva e la ricerca vocale si evolveranno ulteriormente

La rapida evoluzione del machine learning renderà la ricerca visiva e vocale più affidabile e quindi la scelta più popolare.

Gli assistenti vocali stanno finalmente capendo quello che le persone dicono, e si stima che più della metà di tutte le ricerche nel 2021 saranno fatte tramite comando vocale.

Le richieste vocali saranno una scelta regolare per gli acquisti online, rendendo l'ottimizzazione vocale particolarmente importante per le imprese di e-commerce.

A parte le applicazioni commerciali della tecnologia, gli algoritmi di apprendimento automatico di Google stanno diventando così avanzati che ora puoi canticchiare una melodia al tuo assistente vocale e ti aiuterà a scoprire quale canzone è nella tua mente. Immagina questo!

Allo stesso tempo, i bot di Google stanno imparando a strisciare le immagini e a riconoscere ciò che rappresentano. Da un punto di vista SEO, questo rende le immagini ottimizzate con meta descrizioni appropriate e tag alt ancora più imperativi per la visibilità di una pagina ai motori di ricerca.

La tecnologia è ancora in evoluzione, ma gli utenti sono più che pronti ad adottarla. Secondo una ricerca di ViSenze, il 62% delle persone anziane usa già la ricerca visiva e vuole di più.

Applicazioni come Google Lens, Pinterest Lens, Snapchat Visual Search e eBay Image Search, che permettono agli utenti di trovare prodotti attraverso la ricerca visiva, stanno guadagnando popolarità. E le aziende che reagiscono rapidamente alle tendenze e ottimizzano le loro immagini dovrebbero aspettarsi di vedere buone entrate.

8. Lo shopping online sarà la nuova norma

Esperti e utenti concordano sul fatto che il commercio e lo shopping non saranno più gli stessi.

Per la maggior parte delle persone, la preferenza per lo shopping online non è una nuova tendenza, ma molte aziende stanno ancora lottando per fare affari online. Ora che è una necessità, L'eCommerce sarà un must per i marchi. Perché, ammettiamolo, di questi tempi, se non offri i tuoi prodotti e servizi online, potresti anche chiudere bottega.

Commercio sociale è una nuova tendenza nel commercio online che ha avuto molto successo nell'ultimo anno e probabilmente ne vedremo di più nel 2021.

Tecnicamente non è considerato e-commerce perché si fanno acquisti direttamente dall'applicazione di social media, senza visitare il sito web del venditore. Scorri il tuo newsfeed, vedi qualcosa che ti piace, fai clic su "compra" e continui a navigare. Questo è tutto.

E, a quanto pare, questo è esattamente ciò che piace agli utenti.

9. I marchi etici avranno la meglio sulla concorrenza

Avendolo sperimentato in prima persona, molte aziende che hanno abbandonato il loro sito fisico l'anno scorso intendono rimanere digitali. Questo significa che gli strumenti e i servizi di flusso di lavoro virtuale rimarranno popolari e potremmo vedere nuove start-up entrare nel mercato.

Nel frattempo, il passaggio all'ufficio digitale non è solo buono per l'ambiente, ma può essere vantaggioso quando si costruisce l'immagine di un marchio, poiché è flessibile, sostenibile e socialmente orientato.

Un ufficio digitale ha un ridotto impatto di carbonio sul pianeta, poiché i dipendenti passano meno tempo in auto, sprecano meno carta e meno plastica monouso. Inoltre, le aziende possono, dove possibile, optare per soluzioni verdi come il riciclaggio degli imballaggi, la creazione di risorse riciclate e l'investimento nel sostegno di cause verdi.

Marchi etici promuovendo la sostenibilità e l'inclusività e contribuendo alla società hanno maggiori probabilità di costruire una rete di clienti che ritornano e sono fedeli.

La gente preferisce impegnarsi con aziende che si preoccupano più dei valori sociali che dei profitti.

Mentre i concorrenti di tutti i settori lottano per stare davanti al panorama economico che cambia, le aziende che lo fanno con dignità e umanità saranno quelle che vinceranno il cliente.

Recap

Ora che tutti sono online quasi tutto il tempo, è più importante che mai avere una strategia di marketing digitale attentamente progettata e in costante evoluzione. Le aziende dovranno seguire il flusso e stare al passo con le ultime tendenze digitali.

L'apprendimento automatico e l'automazione giocheranno un ruolo chiave nel definire i contorni digitali del 2021, ma l'esperienza del cliente è al centro di tutti gli sforzi di marketing.

Personalizzare l'esperienza digitale per ogni cliente sembra un sacco di lavoro, ma permetterà alle aziende di costruire un pubblico fedele che si ripagherà da solo attraverso il feedback dei clienti.

Qual è la tua tendenza preferita per il futuro? Condividi con noi nei commenti qui sotto!